L'Annunciazione

Ecco concepirai un figlio
e lo chiamerai Gesù

Annunciazione

Annun-
-ciazio
ne

Introduzione

Se c’è un aspetto che prima degli altri possiamo notare della scena dell’Annunciazione, è lo sconcerto, la paura viva e tutta umana che coglie impreparata l’adolescente Maria alla vista dell’arcangelo Gabriele, all’ascoltare la sua Parola.

Viene pronunciata la prima ode alla Madonna, la prima “Ave Maria”.

La reazione viene tradizionalmente descritta secondo quest’ordine di stati d’animo in evoluzione: conturbatione, cogitatione, interrogatione, humiliatione, meritatione.

Allo smarrimento e timore iniziali, segno di profonda umiltà, segue, nonostante la giovane età, una riflessione sapiente che porta a una piena e convinta accoglienza della volontà del Signore. La donna più amata del mondo ascolta l’Annuncio, lo fa proprio e apre una nuova Via. Attraverso la sua scelta si rinnova la speranza per tutta l’umanità.

Ave Maria

La donna più amata del mondo ascolta l’Annuncio, lo fa proprio e apre una nuova Via. Attraverso la sua scelta si rinnova la speranza per tutta l’umanità.

Maria
icon play

LA NOSTRA PREGHIERA

IN CAMMINO, SOTTO LA TUA PROTEZIONE

Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, santa Madre di Dio: non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova, ma liberaci da ogni pericolo, o Vergine gloriosa e benedetta.

Le Statue
Annunciante
L'angelo
Annunciante

Nelle pagine iniziali del Vangelo di Luca, è narrato l’episodio della visita di un angelo a una vergine di Nazaret

Approfondisci
Annunciata
La Vergine
Annunciata

L’altra figura dell’Annunciazione è Maria di Nazaret, promessa sposa a un uomo chiamato Giuseppe. Il suo ruolo acquista importanza nel seguito del racconto di Luca

Approfondisci
Gesù
Maria con
Gesù

Di nuovo Maria, di solito rappresentata vicino a Gesù che dorme dentro a una mangiatoia o sopra la paglia tra un bue e un asinello.

Approfondisci
Pastori
I
Pastori

Non temete, ecco vi annunzio una gioia grande, che sarà di tutto il popolo: oggi vi è nato nella città di Davide un salvatore

Approfondisci
E l’asino
Il Bue
E l’asino

Il bue e l’asino contendono a Maria la scena del Presepe. Ad Assisi Maria solleva il bimbo per poterlo guardare negli occhi e sorridergli beata

Approfondisci
Giuseppe
Giuseppe

Giuseppe ha le sembianze di un uomo anziano, con barba e capelli bianchi, che se ne stà seduto a terra pensieroso

Approfondisci
Balie
Le due
Balie

Il primissimo piano della Natività è occupato da due figure femminili, due balie che accudiscono il bambino appena nato.

Approfondisci
Angeli
Angeli

Sopra la capanna di Bethlehem Giotto dipinse quattordici angeli, cinque da un lato, nove dall’altro.

Approfondisci
Portano Doni
Donne Che
Portano Doni

Le due donne che portano doni – una vestita di bianco, l’altra di scuro - sono riprese dal quadro con la Visitazione alle pareti della chiesa.

Approfondisci
Soldati
Soldati

Due soldati col capo protetto da un elmetto, uno armato di scudo e lancia, l’altro di solo scudo, sono stati scelti per rappresentare il quadro con la strage degli innocenti.

Approfondisci
Infermiera
Mestieri
Infermiera

“Nessuno si salva da solo”. Mai come ora le parole di Papa Francesco sono uno specchio di questo periodo. Parole che si adattano al mestiere che vogliamo presentare quest’anno: quello dell’infermiera e dell’infermiere. Persone che si adoperano giorno e notte nel salvare i malati, nel sussurrare parole di conforto, mettendo la loro vita al servizio degli altri.

Informazioni

Informazioni Covid-19

  • Usa la mascherina
  • Lava le mani
  • Rispetta la distanza
  • Scarica Immuni

PATROCINATO DA

CON IL SOSTEGNO DI

PROGETTO ILLUMINOTECNICO

IN COLLABORAZIONE CON